Sfruttare la forza del sole!

Un grande passo in avanti verso un Garten Center sostenibile

La transizione energetica è uno dei temi attuali più importanti, così come grande è anche l’interesse per le tecnologie avveniristiche, soprattutto il fotovoltaico.

Le condizioni quadro del diritto edilizio in materia cambiano continuamente: in alcuni Länder della Germania è già stato introdotto l’obbligo di installare impianti fotovoltaici nelle costruzioni nuove. Dal 2022, ad esempio, nel Land Baden-Württemberg per la costruzione di edifici non residenziali vigerà l’obbligo di installare impianti fotovoltaici sulle superfici dei tetti con adeguate caratteristiche. Nella Renania Settentrionale-Vestfalia gli impianti fotovoltaici sono già obbligatori nei parcheggi con più di 35 posti auto. È interessante anche l’esenzione dall’imposta EEG (Legge tedesca sulle energie rinnovabili) in caso di impianti fino a 30 kWp e utilizzo proprio dell’elettricità. Oltre a questi obblighi giuridici l’investimento in un impianto fotovoltaico è vantaggioso anche dal punto di vista ecologico ed economico. I costi per l’approvvigionamento dell’energia elettrica in continua crescita e i costi di investimento per gli impianti fotovoltaici in calo rendono sempre più allettante “l’energia solare di produzione propria”

IN REALTÀ, SI REGISTRANO SOLO VANTAGGI

  • Produzione energetica locale senza lunghe distanze e perdite di trasmissione 
  • Riduzione dei costi per l’approvvigionamento energetico con l’energia prodotta dal sole sul proprio tetto
  • Costi di esercizio e manutenzione relativamente bassi
  • Produzione di elettricità senza emissioni
  • Vita utile dell’impianto di 20 anni e oltre
  • Possibilità di abbinamento ottimale con altre tecnologie (ad es. riscaldamento ibrido, l’elettricità viene usata per azionare le pompe di calore)
  • Aumento di valore del proprio immobile

Per le pure serre produttive l’utilizzo del fotovoltaico è fortemente limitato. In un centro di giardinaggio moderno, però, essendo dotato di boutique e aree di ristorazione nonché di superfici adibite a magazzino, lo spazio sul tetto è sufficiente per l’installazione di un impianto fotovoltaico. 

Dato che spesso è possibile utilizzare anche direttamente l’energia elettrica prodotta (per l’illuminazione, il riscaldamento, la ristorazione, eventualmente per l’impianto di raffreddamento, ecc.), ci si rende rapidamente conto che l’investimento è proficuo.

In un centro di giardinaggio i pannelli che compongono il tetto e coprono quindi pressoché tutte le superfici non trasparenti quali, ad esempio, la zona delle casse, le aree destinate alla floristica e al magazzino si prestano perfettamente per il posizionamento di moduli fotovoltaici. Le soluzioni che prevedono l’integrazione nel tetto sono spesso controproduttive (il vetro isolante con i moduli solari lascia filtrare meno luce, ma più calore in entrambe le direzioni) e sono notevolmente più costose dei moduli con telaio prefabbricati. Nel centro di giardinaggio XXL Intratuin Ostmann di Oldenburg, inaugurato di recente, circa il 35% delle superfici del tetto della zona riscaldata è munito di moduli fotovoltaici. Il perito agrario Alexander Maus, a cui è stato affidato il compito di ampliare gli impianti fotovoltaici nei capannoni della famiglia Ostmann, si mostra fiducioso di poter coprire con l’energia solare fino a 2/3 del fabbisogno energetico del centro di giardinaggio. Questa autosufficienza si ottiene, però, soltanto disponendo di un proprio sistema di stoccaggio dell’elettricità in cui conservare temporaneamente l’energia elettrica in eccesso da utilizzare poi in periodi di scarsa illuminazione o durante la notte. Nell’esempio della famiglia Ostmann, il sistema di stoccaggio è una batteria con una capacità di ben 150 kWh!

In caso di interruzione dell’energia elettrica, con la batteria carica è possibile alimentare il centro di giardinaggio per circa 1 – 2 ore. Un vantaggio in più! Anche se per il momento si tratta di modelli di calcolo basati su valori empirici, come riferisce Rainer Ostmann, titolare di sei centri di giardinaggio nel nord della Germania, riguardo a uno dei suoi edifici più piccoli situato a Bad Zwischenahn. Con l’installazione di un impianto fotovoltaico la bolletta dell’energia elettrica potrebbe ridursi dell’80%. In condizioni favorevoli, con l’impianto da 43 kWp installato in questo centro, è possibile coprire l’intero fabbisogno energetico dell’edificio. Facendo un paragone diretto, per il suo centro di giardinaggio più grande ciò significherebbe un risparmio di circa il 40 – 50%. Sulla base di questi modelli di calcolo, per l’edificio di Oldenburg con una superficie di quasi 10.000 m² si dovrebbe poter ammortizzare il costo in circa 8 anni.

L’impiego di un impianto fotovoltaico non trova giustificazione, però, solo dal punto di vista ecologico ed economico. Si tratta anche di esaudire il desiderio della collettività di uno stile di vita sostenibile. Secondo il motto “fai del bene e parlane”, la sostenibilità diventa immediatamente fruibile per i clienti: sopra i posti auto del centro di giardinaggio si accumula energia solare che confluisce direttamente nelle batterie delle auto elettriche, mentre i clienti si dedicano agli acquisti e si trattengono nel centro. L’elettricità verde ottenuta dai pannelli installati sul tetto si rivelerà ben presto anche la soluzione economicamente più intelligente. 

2023

Un investimento nel futuro delle piante di erica

 Conferire ancora più rilievo al settore relativo a questo prodotto è possibile grazie alla crescita e all’ulteriore sviluppo dell’azienda, in particolare con l’espansione delle aree di coltivazione.

Leggi di più

2023

Prossime Novità

Nuovi progetti di stupore il cui completamento è previsto per il 2023.

Leggi di più

2023

Il vento cambia!

Questo titolo pieno di pathos descrive un processo naturale che si verifica da tempo immemorabile: il vento cambia. Ciò può anche comportare tempeste e disastri.

Leggi di più
Il Suo browser non è supportato.

Scarica ora gratuitamente uno dei seguenti browser aggiornati ed efficienti: